Come prevenire i disturbi invernali

“Prevenire è meglio che curare” non è solo un modo di dire, e nel caso di raffreddore e fastidi stagionali questa regola non fa certo eccezione.

Lavarsi le mani frequentemente, ridurre al minimo i contatti quando si sta poco bene, fare attività fisica e nutrirsi in modo consapevole e adeguato sono solo alcuni tra i comportamenti corretti che possono fare la differenza tra un brutto raffreddore e un naso libero di respirare. Approfondiamo insieme queste buone abitudini e tutte le altre norme di prevenzione.

I quattro pilastri fondamentali su cui si sostiene il nostro sistema immunitario

Aiutare le nostre naturali difese a rimanere forti e sane è uno dei passaggi fondamentali per prevenire i malanni stagionali. In particolare è bene tenere a mente quali sono i quattro pilastri su cui si regge l’efficacia del nostro sistema immunitario.

Prevenire i disturbi invernali: attenzione all’alimentazione e all’idratazione

Un aiuto importantissimo viene dalla corretta alimentazione che deve garantire al nostro organismo tutto ciò di cui ha bisogno per mantenersi in salute. Nello specifico giocano un ruolo fondamentale le vitamine, in particolare la Vitamina C, la Vitamina D, le Vitamine B, ma anche le fibre (scopri tutti i cibi che sostengono le nostre difese).

Inoltre è importante non trascurare la corretta idratazione: per mantenere ottimali i livelli di idratazione corporea gli esperti raccomandano di bere almeno 6-8 bicchieri di acqua al giorno e di consumare verdura e frutta fresche, cibi ad alto contenuto di acqua, di vitamine e di sali minerali.

L’equilibrio dell’intestino

Un intestino in equilibrio è il primo alleato nella lotta contro i disturbi invernali. Il tratto gastrointestinale infatti è l’organo principale del sistema immunitario stesso poiché ospita circa il 70% delle nostre difese.

Ecco perché il buon funzionamento dell’apparato digerente e un sistema intestinale equilibrato contribuiscono a preservare le nostre difese immunitarie e a mantenere l’organismo sano e forte.

Quindi teniamo a mente le buone norme: bene il consumo delle fibre, evitare il cibo spazzatura e l’abuso di farmaci, soprattutto degli antibiotici quando non sono stati prescritti dal medico (vuoi approfondire il legame tra intestino e sistema immunitario? Leggi l’articolo).

L’importanza dell’attività fisica

L’esercizio fisico assume un ruolo prioritario per la salute, non a caso l'OMS raccomanda settimanalmente almeno 150 minuti di attività fisica a intensità moderata o 75 minuti a intensità vigorosa.

Praticare regolarmente esercizio fisico apporta numerosi benefici (scopri quali), in particolare contribuisce ad allenare anche il nostro sistema immunitario!

Un’integrazione personalizzata

La natura, come sempre, è nostra alleata nel proteggere il nostro benessere e anche in questo caso esistono dei preziosi alleati che possono aiutarci a sostenere le nostre naturali difese. Uno di questi alleati è l’Echinacea che può essere associata ad altre sostanze utili come la Vitamina C, la Vitamina D, i probiotici e ancora minerali come lo zinco e il selenio (scopri di più sull’Echinacea e sul nostro brevetto ECHINOSHIELD®).

Come per qualsiasi integratore, è importante il consiglio del nostro farmacista di fiducia per comprendere il miglior protocollo di integrazione su misura per noi e per le nostre specifiche esigenze.

Ricordiamoci anche che ammalarsi, ogni tanto, è normale e allena le nostre naturali difese. Ad esempio il contatto con nuovi germi aiuta il sistema immunitario del bambino a potenziare le sue difese, rendendolo giorno dopo giorno più forte e resistente.

Chiediamo sempre consiglio al nostro farmacista di fiducia per comprendere con lui le nostre specifiche esigenze e identificare assieme qual è la strada migliore per sostenere il nostro sistema immunitario, sia in vista dell’inverno che in tutti i momenti di maggiore bisogno.